Skin ADV
Perugia Turismo

Porta San Costanzo

Via Borgo XX Giugno

Porte della città

La porta, che prende nome dalla vicina chiesa di San Costanzo, rimase incompiuta rispetto al progetto originale e venne realizzata dai monaci benedettini nel 1587 su progetto di Valentino Martelli, occupando un terreno di loro proprietà.

La costruzione della porta e della nuova strada si resero necessarie a seguito dell’ampliamento dell’Abbazia di San Pietro, le cui pertinenze andarono ad inglobare la medievale porta di Braccio e l’antico tracciato viario.

Sebbene maestosa, venne popolarmente definita “portaccia”, forse per il raffronto con la vicina porta di San Pietro, o probabilmente per il fatto che, dato il suo orientamento, da qui fecero ingresso in città vari eserciti stranieri, tra cui i mercenari pontifici, autori delle cosiddette “stragi” del XX giugno 1859, che consentirono la permanenza del governo pontificio fino al 1861.

bk-news
Perugia Capitale
  • La Galleria Fiaf Perugia indice un contest fotografico gratuito sul concept: “Selve oscure-Le rime della Divina Commedia in fotografia” aperto a tutti gli iscritti FIAF. Scadenza 14 settembre 2021


  • Strumento per rendere fruibile anche ai non vedenti una parte significativa del centro storico